Edizione on line Sa Die de sa Sardigna

  2 comments for “Edizione on line Sa Die de sa Sardigna

  1. Giovanni Devinu
    February 23, 2016 at 4:21 pm

    Molto carino e ben strutturato, complimenti per la passione che impiegate in questo progetti.
    L’unica cosa che ogni volta mi lascia l’amaro in bocca è il “non sentir mai parlare” di Frantziscu Cilocco, sono d’accordo sul mettere in primo piano sempre la figura di Giovanni Maria Angioy, però a parer mio sarebbe opportuno quantomeno nominare Cilocco, almeno per rendere omaggio all’uomo e per far conoscere la fine che purtroppo gli fecero fare. Noi di Thiesi (o almeno chi sa qualcosa della propria storia) ci teniamo a ricordarlo sempre, anche perchè fu lui ad aizzare la folla qui in paese, affacciandosi dal balcone di Casa Flores, fece un discorso che inorgoglì la popolazione, a quel punto scoppiò la rivolta e la gente mise fuoco al palazzo comunale, l’allora duca Manca fuggì a cavallo per evitare il linciaggio 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *